Cena e degustazione

Giovedì 8 e Venerdì 9 febbraio, h 21 – Il Peperoncino D’Oro – Rione Monti, Via del Boschetto 36 (Roma)

In un calice di vino e in un piatto è spesso racchiusa una sintesi: quella fra il cielo, il mare e la terra. Una vera e propria sinfonia in cinque movimenti che verrà condotta a quattro mani: quelle gastronomiche di Valerio Laino, chef e guida de Il Peperoncino d’Oro, e quelle enologiche di Antonio Federici, che a Zagarolo ha fatto del territorio e della qualità la sua filosofia di vita.

Food Creations

Tartare di tonno rosso con salsa al peperoncino e burrata liquida

Polpo grigliato su crema di patate al limone

 Risotto con gamberi rossi di Mazara e pistacchi

 Baccalà scottato con salsa dolce di cipolla e peperone croccante

 Frolla di crema chantilly e visciole

 

Chef: Valerio Laino

 

I vini

“Flexus” Spumante Bellone e Passerina

“Narciso” Bellone

“Granè” Passerina del Frusinate

“Le Puche” Zagarolo Superiore

“Sursum Corda” Cesanese Rosso Passito

 

Vini: Azienda Vinicola Federici

 

Wine Communicator & Sommelier: Daniele Graziano

 

Cena e degustazione

Posti limitati, prenotazione obbligatoria

Per info e prenotazioni:
335 421015 / daniele.graziano@gmail.com
FB: DGexperience / www.dgexperience.it

 

Gli eventi enogastronomici, le degustazioni, le cene tematiche sono caratterizzate da passione, contaminazione e cultura: gli elementi perfetti per vivere esperienze sensoriali a 360 gradi. Il mondo del vino incontra la cucina gourmet, la pittura, la fotografia e tutte le molteplici espressioni dell’eccellenza.

Passione, cultura e leggerezza: perché il vino è armonia, qualità e gioia di vivere. Un connubio di cibo e vino, arte e cultura, storia e leggenda: un racconto attraverso aromi e sapori per conoscere e vivere eccellenze antiche e contemporanee.

Un’esperienza di qualità e di piacere vissuta in location uniche ed esclusive, accompagnati da aristi e professionisti enograstronomici e culturali.

Eventi a numero limitato per godere al meglio del contatto diretto con le donne e gli uomini protagonisti delle grandi eccellenze italiane ed internazionali: un dialogo armonico e gioioso sull’arte della terra, della tavola, della vita.